Sorry, no posts matched your criteria.
 • Collettivo Digitale  • Meryem | Una nuova vita, una nuova avventura

Meryem | Una nuova vita, una nuova avventura

16 settembre 1998

Questa data segna il giorno che ho sempre desiderato arrivasse, perché rappresenta il momento in cui io e miei fratelli insieme a mia madre, saremmo finalmente riusciti a unirci con mio padre, che nel frattempo si era trasferito in Italia per prometterci un futuro migliore.
Io avevo solamente sette anni e come ogni bimba della mia età l’immaginazione supera la realtà e l’effetto di dire eccoci siamo a casa, per me, come a tutti noi, è risultato difficile da credere e accettare. Abituarci ad una nuova vita e a una nuova casa, per certi aspetti è come iniziare un’avventura con una nuova famiglia, seppur le persone fossero lo stesse, ma era il luogo a fare la differenza.
Non è facile anche se molti non ci crederanno, purtroppo l’abitudine crea sicurezza e ormai le nostre sicurezze erano rimaste a 3000 km da quella nuova casa.
Poi è iniziata la scuola, nuovi compagni, nuove maestre, nuova lingua. Chissà – mi chiedevo – se dico qualcosa riescono a capirmi.  Le mie maestre avevano una preoccupazione e forse la più importante era chiedermi spesso se avevo bisogno di andare in bagno, peccato che per me questa parola “BAGNO” aveva un altro significato in arabo, per me bagno era ciotola e quindi dicevo no e a volte dicevo si per capire fino in fondo.
Oggi siamo nel 2021 e l’Italia è il mio Paese. L’Italia è il luogo in cui sono cresciuta, l’Italia è la mia famiglia, l’Italia è la mia cultura e ad oggi, nonostante sono ancora in attesa di cittadinanza,
sono fiera di dire che sono Italiana per adozione.️
Meryem
POST A COMMENT